Manuale della Grande Profumeria Italiana

 36,00

Cinquant’anni di Essenze Straordinarie

Vol.1,for.17×24,pag.360,ill.250,b/n.50,col.200,lin.Ita 

rilegatura in brossura

Disponibile su ordinazione

Add to Wishlist
Add to Wishlist

Descrizione

Il volume è la prima pubblicazione dedicata esclusivamente al tema della profumeria italiana.
Un vero e proprio manuale, suddiviso in tre parti, che offre una summa dei profumi prodotti in Italia, passando in rassegna i grandi marchi che hanno fatto conoscere in tutto il mondo il gusto olfattivo italiano, attraverso essenze meravigliose, marketing all’avanguardia e bottiglie dal design ricercatissimo.
L’autrice, nel ricordarci come la profumeria moderna sia nata nel nostro paese – raggiungendo la ben più rinomata Francia solo nel ‘500, quando Caterina de’ Medici andò in sposa al Duca d’Orléans – ripercorre nella prima parte del libro le vicende che hanno segnato lo sviluppo di questa arte, divenuta una delle eccellenze in cui si è espresso il Made in Italy.
Segue un’antologia di 100 celebri profumi – selezionati per la significatività delle loro caratteristiche – corredati da ampie schede descrittive e suddivisi per decenni a partire dagli anni settanta, che permettono di seguire l’evoluzione della profumeria contemporanea, rivolgendo lo sguardo fino alle tendenze più attuali. Un capitolo è poi dedicato alla filiera di produzione del profumo, raccontata attraverso le parole di alcuni protagonisti d’eccellenza.
Chiudono il volume gli apparati: un preziosa ricerca che riporta le circa 7000 fragranze prodotte in Italia negli ultimi cinquant’anni, con indicazione della casa produttrice, del genere e dell’anno, e una tavola che illustra visivamente le 100 fragranze suddivise in famiglie olfattive, e il loro posizionamento temporale.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 2.5 kg
Editore

SILVANA

Anno

2020 ottobre

Autore

Marika Vecchiattini

Spedizione/Shiping

in 10 Giorni/Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Manuale della Grande Profumeria Italiana”