In offerta!

Le Vite di (Domenico Zampieri) detto Domenichino e Francesco Gessi

 280,00  250,00

Vol.1,for.22×28,pag.414,col.151,lin.Ing/Ita

rilegatura rigida

Descrizione

Riccamente illustrata, questa edizione critica e traduzione inglese della vita di Malvasia di Domenichino e Francesco Gessi della sua pittrice Felsina offrono l’accesso alla vita e all’opera di due grandi maestri della Bologna seicentesca. La vita di Domenichino ha un ruolo fondamentale nella definizione di Malvasia della “quarta età” della pittura in Italia. Sin dall’inizio, Malvasia si contrappone a vicenda Guido Reni e Domenichino, i due campioni dello stile d’avanguardia emersi dalla riforma pittorica dei Carracci. Se Guido diventa l’idolo della scuola lombarda e bolognese, “più in sintonia con la tenerezza e l’audacia,” Domenichino incarna un ideale di perfezione più in sintonia con la scuola fiorentina e romana, “appassionato di finitezza e diligenza”.

Malvasia riferisce di non conoscere il Domenichino e la sua ricostruzione della carriera del maestro mentre si spostava tra Roma, Napoli e Bologna è in netto contrasto con il racconto più comprensivo di Giovan Pietro Bellori, pubblicato nel 1672. Se, per riscattare la supremazia della scuola bolognese, Malvasia minimizza il problema dell’erudizione e della “fertilità” domenicana di invenzione, lo fa con esitazione e tra contraddizioni irrisolvibili. La sua assimilazione dell’arte domenicana al canone romano e toscano è, quindi, profondamente polemica. In questa luce, la vita di Domenichino di Malvasia può essere definita l’elogio più tormentato e alla fine fallito nella pittrice della Felsina: un grande pezzo di critica storico-artistica su un artista la cui grandezza Malvasia non poteva negare.

La valutazione della personalità artistica di Francesco Gessi da parte di Malvasia si rivolge alla rivalità del pittore con il suo maestro, Guido Reni, la cui perfezione nella pittura rimane tuttavia ineguagliabile. Nel riferire come Domenichino abbia rapito il talentuoso Giovan Battista Ruggeri dal suo precedente maestro, Francesco Gessi, Malvasia trasforma i conflitti inerenti alla vita di Domenichino in una lotta generazionale tra fazioni artistiche. Nel processo, Malvasia fornisce importanti informazioni biografiche su Giovan Giacomo Sementi, un altro dei discepoli di Guido e rivale di tutta la vita di Gessi.

Informazioni aggiuntive

Peso 3.0 kg
Editore

BREPOLS

Anno

2013

Autore

E. Cropper L. Pericolo

Biografia dell'Artista

Pittore Italiano
Domenichino/Nato/Born:Italia Bologna 1581
Morto/Dead:Italia Napoli 1641

Francesco Gessi/Nato/Born:Italia Bologna 1588
Morto/Dead:Italia Bologna 1649

Spedizione/Shipping

in 15 Giorni/in 15 Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le Vite di (Domenico Zampieri) detto Domenichino e Francesco Gessi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *